Pistole, fucili e detonatori: due arresti a Pabillonis. Agguato sventato?

Armi e munizioni illegali, due arresti a Pabillonis: forse preparavano un colpo?

Armi e munizioni illegali, due arresti a Pabillonis.

Si tratta di Marcello Accossu, nato a Pabillonis, 63 anni, gommista di professione e già noto alle forze dell’ordine, e Nicola Antonio Zirboni, 27 anni, nato a Cagliari ma residente a Sanluri.

I due, fermati dai carabinieri e sottoposti a perquisizione personale e veicolare, sono stati trovati in possesso di un revolver scacciacani modificato, carico e pronto all’uso, un cappuccio in lana, una camera endoscopica, due detonatori, 15,35 metri di miccia a lenta combustione, altre 3 pistole scacciacani modificate, un fucile tipo doppietta calibro 12, una pistola calibro 38, una pistola semiautomatica calibro 6,35, una carabina ad aria compressa, 145 cartucce di vario calibro, 25 cartucce da caccia calibro 12, due bilancini di precisione, oltre 4,5 Kg di marijuana suddivisa in 11 confezioni, una maschera di carnevale e varie attrezzature utilizzabili per la modifica delle armi.

Impegnati nelle attività di ricerca 18 carabinieri delle stazioni di Pabillonis, Arbus, Sardara e Montevecchio.

Il materiale sottoposto a sequestro è ora a disposizione per ulteriori analisi. Per la coppia si sono aperte le porte del carcere di Uta.


In questo articolo: