Pfizer taglia i vaccini all’Italia, dimezzate le dosi destinate alla Sardegna

Ma i tagli non sono stai omogenei per tutte le regioni. Per alcuni non cambierà nulla, per altri sì: per la Sardegna in arrivo il 50 di dosi in meno: 7 mila invece di 14 mila

Settemila dosi invece di 14 mila. Questo il taglio per la Sardegna dopo l’annuncio della Pfizer che ha dichiarato spedirà il 29% di dosi in meno dei vaccini previsti per l’Italia. Ma i tagli non sono stai omogenei per tutte le regioni. Per alcuni non cambierà nulla, per altri sì: alla Sardegna il 50% in meno. Le quantità previste dovrebbero ristabilizzarsi il prossimo 25 gennaio, come ha spiegato la stessa Pfizer, dopo che il Codacons ha presentato nei confronti della casa farmaceutica un esposto in 104 Procure per abuso di posizione dominante. Oggi l’assessore regionale alla Sanità Mario Nieddu affronterà il problema nel corso della conferenza stato regioni.
 Intanto sono 23 mila 728 le vaccinazioni effettuate in Sardegna su 33 mila 330 dosi disponibili. Una percentuale del 71, 7 % al di sotto nella media nazionale ferma al 76, 8 %.


In questo articolo: