Neonata morta a Roma, la madre fermata per omicidio

La donna si difende dalle accuse: “Non sapevo di essere incinta. Mia figlia è caduta per terra”

Tragedia a Roma. Una neonata è morta in ospedale a poche ore dalla nascita, avvenuta sabato in una casa di Vitinia, nei pressi di Acilia, periferia sud della Capitale. La madre era stata fermata con l’accusa di tentato omicidio che ora diventerà però omicidio volontario.

La piccola era giunta in ospedale in gravissime condizioni, i medici avevano subito riscontrato ferite compatibili con un profondo trauma cranico. La neonata presentava ecchimosi in varie parti del corpo. La madre, una donna di 28 anni italiana, è stata piantonata in ospedale dai carabinieri, prima di essere fermata. La donna, che attualmente si trova agli arresti domiciliari, si è difesa dichiarando di essere all’oscuro della gravidanza. “Non sapevo di essere incinta. Mia figlia è caduta per terra”, ha detto.

La notizia, con maggiori dettagli, su https://www.quotidiano.net/cronaca/neonata-morta-a-roma-1.4988517.


In questo articolo: