Natale, rientro a casa impossibile per centinaia di migliaia di persone

Il moltiplicarsi degli equipaggi in malattia o in quarantena ha costretto le compagnie a cancellare oltre seimila voli tra venerdì e domenica, 1.500 solo nel giorno di Santo Stefano.

Più di 6.000 voli sono stati cancellati in tutto il mondo durante il lungo fine settimana di Natale e altre migliaia sono stati ritardati per la variante Omicron del Covid.  Ad aggravare il caos dei viaggi negli Stati Uniti, il maltempo nell’ovest del Paese.

Secondo il sito web di monitoraggio Flightaware.com, sabato sono stati cancellati quasi 2.800 voli in tutto il mondo, inclusi più di 970 provenienti da o diretti verso aeroporti statunitensi, con oltre 8.000 ritardi. Venerdì ci sono state circa 2.400 cancellazioni e 11.000 ritardi, mentre le cancellazioni di domenica hanno superato le 1.500.

Piloti, assistenti di volo e altri dipendenti sono in malattia o in quarantena dopo l’esposizione a Covid, costringendo Lufthansa, Delta, United Airlines, JetBlue, Alaska Airlines e molti altri vettori a corto di personale a cancellare i voli durante uno dei periodi di punta dell’anno.

Leggi su https://www.agi.it/estero/news/2021-12-26/centinaia-migliaia-persone-non-sono-riuscite-tornare-casa-natale-15030333/


In questo articolo: