Monserrato, la giunta approva la riduzione della Tari: ecco tutte le agevolazioni

I nuovi nuclei familiari e le nuove attività il primo anno non pagano la Tari, ecco tutte le importanti sforbiciate alle tariffe. La delibera approvata dalla Giunta dovrà passare ora in consiglio. Locci “Tutto ciò è stato possibile attraverso un’adeguata e oculata amministrazione delle risorse ed una precisa programmazione”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Tariffe più leggere, riduzione della Tari e agevolazioni per le neo coppie e le nuove attività imprenditoriale. E’ quanto disposto dalla Giunta del Comune di Monserrato, guidata dal Sindaco Tomaso Antonio Locci, che ieri ha adottato le delibere relative alle tariffe Tari 2018 e le modifiche al Regolamento sull’Imposta Unica Comunale. Delibere che  ora dovranno essere sottoposte all’approvazione del Consiglio Comunale.

I risparmi si sostanzieranno a partire da circa 50 euro per le utenze domestiche, sino ad importi di svariate centinaia di euro per quelle commerciali. “Tutto ciò è stato possibile attraverso un’adeguata e oculata amministrazione delle risorse ed una precisa programmazione. Amministrazione responsabile e programmazione degli interventi, sono i due capisaldi della mia amministrazione alla base dei risultati raggiunti – dichiara il Sindaco Locci -. Sono molto soddisfatto di essere riuscito ad inserire le agevolazioni per le nuove attività produttive e per le nuove coppie. Un provvedimento parte integrante del mio programma, riprova del fatto che non siamo di fronte ad un libro dei sogni, come a qualcuno pretestuosamente piace chiamarlo, ma ad un programma serio e realizzabile che già in un solo anno e mezzo ha visto significativi e tangibili risultati.”

“Si tratta di riduzioni tariffarie – aggiunge la Vicesindaca e Assessora all’Ambiente Maristella Lecca – che coinvolgono la totalità dei cittadini e delle attività commerciali del Comune di Monserrato. E’ stato un significativo e certosino lavoro condotto insieme al Sindaco e al collaborativo lavoro degli Uffici Amministrativi competenti, che ha portato ad un risultato da annoverare tra i tanti sicuramente positivi a favore della cittadinanza che amministriamo. A titolo esemplificativo – spiega – le attività commerciali come i  ristoranti, bar, supermercati, macellerie, salumerie  e l’ortofrutta avranno una riduzione tariffaria che corrisponderà a una riduzione in bolletta, per una superficie di 50 mq,  variabile da 112 a 195 eur . Le riduzioni saranno visibili in bolletta anche per le utenze non domestiche sopratutto nei nuclei familiari numerosi dove spesso l’unico sostentamento è la pensione dei genitori anziani.”

Forti agevolazioni quindi per  i nuovi nuclei familiari costituiti da coppie di sposi o da coppie conviventi di nuova formazione, che abbiano residenza e dimora abituale nel territorio del comune di Monserrato.

L’agevolazione si sostanzia in un abbattimento della Tari pari al primo anno di costituzione del nuovo nucleo: 100% della TARI dovuta per la categoria di appartenenza. Secondo anno di costituzione nuovo nucleo: 80% della TARI dovuta per la categoria di appartenenza.  Terzo anno di costituzione nuovo nucleo: 50 % della TARI dovuta per la categoria di appartenenza

“Importante sottolineare – sostiene la Vicesindaca Lecca –  che i requisiti potranno essere posseduti anche da soggetti già residenti a Monserrato ma che costituiscono un nuovo nucleo familiare, decidendo quindi di proseguire insieme la loro esperienza di vita nella nostra città”.

Le agevolazioni per le nuove attività produttive si sostanzieranno in un abbattimento della tariffa pari al primo anno di attività: 100% della TARI dovuta per la categoria di appartenenza.  Secondo anno di attività: 80% della TARI dovuta per la categoria di appartenenza.  Terzo anno di attività: 50 % della TARI dovuta per la categoria di appartenenza

“Insieme alle azioni che stiamo predisponendo per incentivare una presenza di studenti universitari e di utenti del Policlinico Universitario – conclude Locci – conto sul fatto che già a conclusione di questa consiliatura, fiducia delle forze politiche alleate permettendo, possa riuscire ad invertire il trend che abbiamo ereditato relativo allo spopolamento e nel contempo creare un indotto economico e nuove realtà produttive a favore dell’occupazione giovanile”.