Monastir in mini lockdown tra coprifuoco e mascherine, crescono i positivi: da 19 a 29

Dieci casi in più in 5 giorni, l’ordinanza della sindaca firmata mercoledì. È ancora lunga la battaglia per uscire dal tunnel del virus

Obbligo di mascherine e coprifuoco, bar e parchi chiusi alle ventuno. Monastir è in mini lockdown da quattro giorni, stop anche a tutti gli eventi pubblici. Restrizioni senza una data di scadenza, bisogna monitorare l’andamento dei contagi. La scelta della sindaca Luisa Murru, per quanto drastica, sembra essere l’unica per scongiurare un aumento forte dei contagi. Ma i nuovi casi, per quanto il rialzo non sia altissimo, sono in crescita. Diciannove il giorno prima dell’istituzione dei divieti, 29 ieri: “Auguriamo loro una pronta guarigione e raccomandiamo a tutti i cittadini il rispetto delle prescrizioni anti Covid”, osserva la prima cittadina.


In questo articolo: