Migranti, la giunta Solinas chiude il progetto accoglienza. Pd: “Atto razzista e xenofobo”

Piscedda: “Atto fortemente politico, sulla scia delle posizioni razziste e xenofobe mostrate finora dal capitano leghista e dai suoi sodali, ben radicati in Sardegna anche all’interno del consiglio regionale. Il progetto garantiva la sicurezza”

La giunta Solinas chiude l’unità di progetto sull’immigrazione. Di “atto fortemente politico, sulla scia delle posizioni razziste e xenofobe mostrate finora dal capitano leghista e dai suoi sodali, ben radicati in Sardegna anche all’interno del consiglio regionale”, denuncia Valter Piscedda, vice capogruppo pd in consiglio regionale, primo firmatario di una mozione sulla soppressione dell’unità di progetto.

“Tra le diverse unità di progetto, appare strano che solo di questa si stia proponendo la soppressione, nonostante abbia la scadenza naturale al 31 dicembre.

Piscedda ricorda che questa unità di progetto ha finora consentito che in Sardegna il fenomeno dell’immigrazione e degli sbarchi incontrollati avesse una gestione centralizzata “efficace ed efficiente, in perfetta sintonia con le prefetture, le forze di polizia, le strutture sanitarie ed i comuni, precedentemente abbandonati al proprio destino. Sentiamo sempre dire ai politici di destra”, aggiunge, “che il fenomeno dell’immigrazione va gestito, salvo poi distruggere l’unità di progetto istituita dalla giunta Pigliaru che proprio questo compito aveva, garantendo ai nostri concittadini elevati livelli di sicurezza sociale e sanitaria”.


In questo articolo: