Linea metro e speculazioni: “Zedda, perché il paragone con Capaci”?

È polemica in consiglio comunale sulle dichiarazioni del sindaco Zedda sulla linea di metroleggera in programma per Quartu. E per domani il consigliere comunale Cagliari# Pierluigi Mannino ha annunciato un’interrogazione urgente in aula. Massidda: “Vogliamo chiarezza”

È polemica in consiglio comunale sulle dichiarazioni del sindaco Zedda sulla linea di metroleggera in programma per Quartu. Il primo cittadino ha parlato di speculazioni. E per domani il consigliere comunale Cagliari# Pierluigi Mannino ha annunciato un’interrogazione urgente in aula in cui chiede “ chi sta pianificando e progettando la linea di metropolitana leggera”. Poi delucidazioni su piani di fattibilità economico e finanziaria “inclusa la linea del Poetto, che attestino la convenienza delle opere e i riflessi su economia e sviluppo della città”.

Chiede infine quali sono gli “elementi che il sindaco ha a disposizione per aver fatto il paragone in senso negativo tra la linea per Quartu e Capaci”

“E’ dall’inizio della legislatura”, attacca Piergiorgio Massidda, #Cagliari16, “che denunciamo poca chiarezza sul tema della metropolitana leggera, ma lo chiedevamo anche in campagna elettorale allorché i bus del CTM andavano in giro con la pubblicità del concorrente ARST che annunciava che “la metropolitana del Poetto è già progettata!” E ora il Sindaco ci dice che la metropolitana del Poetto è una assurdità per come è stata concepita. E’ dall’inizio della legislatura che chiediamo le giustificazioni economico-finanziarie su un servizio di trasporto che costa tre volte tanto il servizio fatto con gli autobus, che denunciamo il rischio della scomparsa del CTM. Siamo anni che chiediamo dati e chiarezza ma siamo sempre rimasti inascoltati. Speravamo che il silenzio fosse dettato dal fatto che il nostro Sindaco stesse comunque operando nel migliore dei modi e invece oggi veniamo a sapere che non sa che cosa stanno facendo a casa sua e che addirittura si paventano perdite di 10 milioni di euro solo per una linea”.


In questo articolo: