Medau su Cramu, oltre il caos maratona in scena il degrado assoluto

A Molentargius una domenica di passione: una passeggiata dimostra che l’area è tutto tranne che un vero parco

Medau su Cramu: il maratoneta, l’attesa e le zone umide quasi putrefatte. Oggi nella sfortunata circostanza di rimanere incastrato, due ore, nella zona di Medau su Cramu per mancanza d’indicazioni ed informazione, ho avuto la fortuna di poter fare una passeggiata. Riequilibrio fra fortuna e sfortuna almeno parrebbe. Nessun problema. La vista non è stata piacevole. Lo stato attuale non è degno di un’oasi ecologica. Un angolo di paradiso che dovrebbe prevedere un’unica gestione strategica insieme al Poetto ed alla Laguna. Peccato per tutto. Pazienza oggi c’è la maratona, no scusate la mezza maratona. La maratona intera deve farla chi decide perchè non vorremmo fosse una lenta tortura per quel cotanto splendore. Lasciare al degrado bellezze naturali e ricchezze di colori non è umano. Gianfranco Carboni.


In questo articolo: