Maristella, disoccupata di Quartu: “Visita endocrinologica al Policlinico di Monserrato? Giugno 2021, follia”

Ha tre noduli alla tiroide e una cisti nel collo, Maristella Mattei, sessantenne senza lavoro di Quartu: “Ventuno mesi di attesa sono una mostruosità, c’è in gioco la mia salute. Da un privato farei tutto in pochi giorni, ma non ho nemmeno un euro in tasca. È vergognoso”

Ha chiamato il Centro unico di prenotazione: in una mano aveva il cellulare, nell’altra stringeva l’impegnativa del medico e le carte prodotte dal suo otorino. “Vorrei prenotare una visita endocrinologica al Policlinico di Monserrato”. La risposta? “Primo spazio libero a giugno 2021”. È sbiancata in volto nel sentire quella data, Maristella Mattei. Sessant’anni, di Quartu Sant’Elena, disoccupata, ha allora provato a chiedere spiegazioni: “Mi è stato risposto che non era possibile fare prima, io voglio andare lì perchè farei tutto in breve tempo, dalla visita sino alla sicura operazione. Ho tre noduli alla tiroide, sono rischiosi perchè sono vascolarizzati e vanno tolti, sennò continuano a crescere. Ho anche una cisti nella zona del collo”, spiega, a Casteddu Online, la disoccupata. “Potrei andare da un privato, ma non ho nemmeno un euro, come posso fare? Tutto ciò è vergognoso. La mia dottoressa mi ha prescritto degli esami del sangue e l’otorino mi ha già fatto tutti i controlli e le verifiche del caso”. Insomma, ventuno mesi di attesa per la prima di tutta una serie di visite non sono certo uno scherzo.

 

Alla fine, comunque, la Mattei è riuscita a trovare un’alternativa: “Ho appuntamento il quattordici gennaio del 2020 alla Cittadella della salute di via Romagna. Lo so perfettamente, è tra cinque mesi, ma io voglio risolvere questo mio problema di salute, non certo peggiorarlo”.