Maracalagonis, strage di gatti a Torre delle Stelle: “Sbranati dai cani randagi anche nei giardini delle case”

Una mattanza che va avanti da tempo. Mici uccisi da un gruppo di cani che gironzola, in piena libertà, nella zona costiera. L’sos dei residenti: “Abbiamo denunciato tutto al Comune e alle guardie zoofile ma non è cambiato nulla. Abbiamo paura anche noi”.la sindaca Fadda: “La polizia Locale sta effettuando i dovuti controlli e indagini”

A Maracalagonis va avanti l’emergenza legata ai gatti sbranati a Torre delle Stelle. Una mattanza che va avanti “da almeno due anni” e che sembra, purtroppo, non avere fine. Lì, nella zona costiera, tra villette e stradine che affacciano sul mare, ormai i residenti hanno perso il conto dei mici uccisi a morsi da un gruppo di meticci che si aggira anche nella zona, entrando anche nei giardini. Maria Antonietta Orofino abita tutto l’anno a Torre delle Stelle: “Insieme a qualche altro residente ci prendiamo cura dei gatti randagi, cercando di proteggerli e di sterilizzarli. Purtroppo ci sono casi che girano indisturbati, non sappiamo chi siano”, racconta la donna, che ha anche spedito alla nostra redazione le foto dei cani randagi. “Nei giorni scorsi un micio appena nato è stato sbranato nel giardino di un mio vicino. Anche noi residenti abbiamo comunque un po’ di paura”. E le segnalazioni e le denunce fatte sarebbero cadute nel vuoto: “Abbiamo chiesto al Comune di fare qualcosa ma, a quanto pare, non c’è posto nei canili. Ci siamo rivolti anche alle guardie zoofile”. E, in quest’ultimo caso, la situazione si sarebbe complicata ancora di più: “Per muoversi e fare qualcosa hanno bisogno di un foglio del veterinario che attesti che i gatti sono morti sbranati dai cani”.

 

 

Una richiesta che è stata accolta, più di una volta, da chi vive a Torre delle Stelle, ma che comporta un esborso economico: “Ogni verifica costa cinquanta euro. Speriamo che, dopo questo ennesimo appello, qualcuno possa intervenire in modo concreto e porre fine a questo bagno di sangue. Bisogna salvare sia i mici sia i cani che, sembra, non abbiano mai avuto un padrone”. La sindaca di Maracalagonis, Francesca Fadda, contattata da Casteddu Online, precisa: “La polizia Locale è a disposizione e sta effettuando i dovuti controlli e indagini”.