Lopez come Rastelli: il Napoli passeggia e vince 5-0 alla Sardegna Arena

Il Cagliari gioca per 30 minuti, poi il Napoli passeggia e dilaga alla Sardegna Arena, lo stadio diventato terra di conquista. Finisce 5-0, Lopez eguaglia Rastelli che aveva subito lo stesso ko in casa dal Napoli nello scorso campionato

Il Cagliari gioca per 30 minuti, poi il Napoli passeggia e dilaga alla Sardegna Arena, lo stadio diventato terra di conquista. Finisce 5-0, Lopez eguaglia Rastelli che aveva subito lo stesso ko in casa dal Napoli nello scorso campionato.  La squadra di Lopez comincia bene e lotta per mezz’ora, poi però si dimostra arrendevole e senza gioco. Per la squadra di Sarri diventa poco più di un allenamento: la capolista vince a mani basse, per il Cagliari si sapeva che era un avversario proibitivo.

Eppure i rossoblù erano partiti bene, giocando con coraggio, anche grazie alla buona vena di Han schierato dal primo minuto che ha sorpreso la difesa partenopea. Pavoletti ha avuto due buone occasioni per il vantaggio ma le ha sprecate. Il Napoli ha reclamato per un rigore su Maertens, che ancora una volta si è poi dimostrato spietato e infallibile contro il Cagliari. Il vantaggio è arrivato con Callejon, da quel momento la roccaforte di Lopez costruita ancora una volta per lo zero a zero si è sfaldata. E’ come se i rossoblù una volta sbloccato lo zero a zero smettessero di giocare: nessuna reazione degna di nota.

Nella ripresa Lopez ha persino inserito Cossu, che difficilmente poteva spaventare l’armata di Sarri. La partita nel secondo tempo è diventata uno stucchevole monologo azzurro, di “rastelliana” memoria. Fortunatamente per conquistare la salvezza basteranno probabilmente solo otto punti, a quota 33 dovrebbe esserci la salvezza. E restano comunque cinque i punti di vantaggio del Cagliari sulla Spal. Quel che preoccupa però è l’atteggiamento della squadra, che ha mollato i remi in barca trasformando una buona gara in una sconfitta umiliante. La squadra è apparsa sfilacciata e nervosa, come dimostrano i falli di troppo di Barella ancora una volta ammonito. La luce si è spenta quando sono finiti i guizzi di Han. Ma le scelte del tecnico nella ripresa fanno scatenare le critiche sui social dei tifosi rossoblù, che tenevano moltissimo a questa gara. Si poteva perdere contro il Napoli, ma non senza combattere e finendo travolti in questa maniera.


In questo articolo: