Latte a 74 centesimi, Salvini: “Arrivo in Sardegna per festeggiare con i pastori”

Il ministro dell’Interno contento per l’accordo tra allevatori e industriali annuncia una visita straordinaria: “Sempre pronto a intervenire qualora ce ne fosse bisogno”. Felice anche Centinaio

“Sono soddisfatto e ringrazio tutti quelli che hanno permesso di arrivare a questo risultato positivo. Conto di tornare presto in Sardegna per festeggiare con i pastori, sempre pronto a intervenire qualora ce ne fosse bisogno”. Così il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, dopo l’accordo tra allevatori e industriali. L’accordo a 74 centesimi al litro pone fine alla “guerra” tra pastori e trasformatori.

Felice anche il ministro dell’Agricoltura, Gian Marco Centinaio: ““Dopo l’approvazione del decreto legge in Cdm per la crisi del settore lattiero caseario e ovi-caprino, oggi un’ottima notizia dal tavolo del latte che si è appena concluso a Sassari. È stato finalmente trovato l’accordo sul prezzo del latte tra pastori e trasformatori a 74 centesimi, con l’impegno di un conguaglio a novembre in base al prezzo di mercato del pecorino romano. È la dimostrazione che quando ci si siede a un tavolo con spirito costruttivo si raggiungono importanti traguardi. Posso assicurare che quello di oggi è solo l’inizio. Andiamo avanti e ci mettiamo a disposizione, lavorando in modo serio sull’organizzazione dell’intera filiera e il rilancio del settore come ho sempre promesso”.