Lacrime a Pirri per Antonello Porcu, l’operaio caduto dal camion e morto a Monastir: aperta un’indagine

Il 61enne lascia moglie e due figli, tutti lo ricordano come un grande lavoratore. Fatale una caduta mentre stava caricando pacchi su un furgone nell’azienda dove lavorava da anni. Indagini per stabilire le esatte cause della tragedia: Porcu è scivolato o ha avuto un malore?

Lacrime e commozione a Pirri per Antonello Porcu, il sessantunenne morto ieri nell’azienda “Distribuzione logistica refrigerata srl”, nella quale lavorava da tempo. Stava caricando dei pacchi destinati ad alcuni ospedali quando, mentre era sul pianale del camion, è caduto e ha battuto la testa, morendo poco dopo. L’operaio lascia moglie, due figli e tre sorelle. Il dramma avvenuto nella zona industriale di Monastir, praticamente al confine con San Sperate, ha scosso molto gli amici e i conoscenti di Antonello, conosciuto da tutti semplicemente come “Anto”. Una famiglia distrutta dal dolore che non sa ancora quando potrà dare l’ultimo saluto al sessantunenne.

 

Infatti, sul luogo della tragedia sono intervenuti anche gli ispettori dell’Assl e del nucleo servizi prevenzione e sicurezza dello Soresal. È emerso che Porcu, al momento della caduta, stava indossando le scarpe infortunistiche previste per legge. Gli ispettori hanno acquisito alcuni documenti, utili per svolgere tutta una serie di accertamenti. L’operaio residente a Pirri ma originario di Quartu Sant’Elena è caduto per un metro e mezzo, ed è morto a causa di un grosso trauma cranico, così risulta dai riscontri effettuati dai carabinieri di Dolianova, agli ordini del tenente Luca Delle Vedove. È stata aperta, come sempre quando avviene una morte sul lavoro, un’indagine, il caso è all’attenzione del pm Rossana Allieri. Sarà necessario capire, tra le altre cose, se Antonello Porcu sia scivolato o se abbia avuto un malore. O se la verità sia ancora un’altra, ancora tutta da scoprire. Qualche elemento utile arriverà dalle risultanze dell’autopsia svolta dal medico legale del Policlinico di Monserrato, Roberto Demontis.


In questo articolo: