La Sea Watch è in porto a Lampedusa: arrestata la capitana

È precipitata nella notte la vicenda Sea Watch. La comandante Carola Rackete, dopo una lunga giornata in attesa di una svolta, invocando lo “stato di necessità” per i 40 migranti a bordo, ha deciso di forzare il blocco delle motovedette e intorno all’1.50 la nave della ong tedesca, battente bandiera olandese, è entrata nel porto commerciale di Lampedusa. Poco dopo è salita la Guardia di finanza che alle 3 ha fatto scendere e ha portato via in auto la capitana che appare molto calma e determinata. CONTINUA A LEGGERE SU AGI.IT