La Sardegna e Siniscola piangono Max Conteddu, il poeta guerriero stroncato da un tumore

Ha raccontato sino all’ultimo, sempre col sorriso, la sua battaglia contro il cancro. “Istintomaximo”, questo il suo nome sui social, si è spento all’improvviso. I fan in lacrime: “Grazie per tutti i preziosi consigli”

“Tenete in tasca un po’ di sole. Ne avrete bisogno quando farà buio nella vostra vita”. È l’ultimo messaggio che ha donato ai suoi fan virtuali Max Conteddu, noto in rete come Istinto Maximo. Da tempo stava combattendo con una bruttissima bestia, un tumore al cervello. Aveva raccontato con l’ironia e l’intelligenza che lo contraddistingueva la sua malattia. Su Twitter oltre 40 mila follower, sulla pagina Facebook oltre 30mila. Come comprensibile grande lo sconforto ricevuta la notizia da parte della comunità virtuale che lo seguiva. La notizia della sua improvvisa scomparsa è stata pubblicata anche dai principali siti di informazione nazionale. Attraverso i suoi account social, Conteddu ha raccontato il suo lungo calvario, affrontando la tematica sempre con ironia. Tantissimi i messaggi pieni di speranza: “Sorriso dopo sorriso si costruisce il coraggio”, questo uno dei suoi ultimi messaggi, con tanto di maxi selfie. E i suoi tanti fan, adesso, affidano proprio a Twitter e Facebook il loro ricordo di Max: l’hashtag #CiaoMax, nelle ultime dure ore, è diventato trend topic.
Numerosi anche i messaggi da parte di vip e politici: “Ci hai raccontato, anche con ironia, la tua malattia. Sei stato un esempio di forza e coraggio. Ora riposa in pace. #CiaoMax”, scrive il vicepresidente di Forza Italia Antonio Tajani. “Ti voglio ricordare così allegro e spensierato con i tuoi aforismi, sei stato un esempio per molti raccontando del tuo male al mondo sempre con il sorriso senza mai far trapelare il dolore dentro di te”, questo il tweet del produttore cinematografico sardo Fabio Manuel Mulas.

In questo articolo: