La Saras: “Offensivo e diffamatorio collegamento col petrolio Isis”

In una nota la raffineria smentisce Claudia Zuncheddu: “I nostri fornitori di petrolio sono operatori internazionali legittimi e riconosciuti che agiscono rispettando tutte le normative”