“La Regione vuol far costruire a due passi dal mare, la Sardegna non è la riviera romagnola: Piano Casa illogico”

Il durissimo attacco degli ambientalisti, Stefano Deliperi a Radio Casteddu: “Più lavoro? Al massimo per i muratori, si consumeranno più risorse per i turisti”

Stefano Deliperi, presidente del Gruppo d’Intervento Giuridico, ai microfoni di Radio Casteddu interviene riguardo al nuovo Piano Casa annunciato dalla Regione: “Quello che viene chiamato lavoro al massimo lo sarà per qualche mese per i muratori, ma sarà consumo di territorio, consumo di ambiente, consumo di quella risorsa che attira i turisti. Se per l’assessore Sanna creare lavoro significa provare a rendere la Sardegna come la riviera romagnola, proprio dimostra ancora una volta di non aver capito nulla: noi faremo i nostri passi comunque, contestiamo il fatto che abbiano previsto aumenti volumetrici senza alcuna logica, in maniera generica per qualsiasi insediamento definito ricettivo. Aumenti volumetrici anche per le seconde case e previsioni di costruzioni anche in area agricola fino a due passi dal mare”.
“Quando sarà disponibile un testo della legge definitivo di quello che il consiglio regionale ha approvato, noi faremo segnalazione al governo affinché faccia ricorso perché la legge venga impugnata come è stato già fatto in passato”.
Risentite qui l’intervista a Stefano Deliperi
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU