La Maddalena, puliscono la spiaggia dai rifiuti e trovano plastica dispersa nel 2018 in mare a Salerno

I volontari hanno trovato addirittura dei dischetti di plastica dispersi in mare nel golfo di Salerno a causa di un incidente avvenuto in un depuratore nel 2018: hanno percorso il Tirreno trasportati dalle correnti fino a depositarsi nella spiaggia di Cala Dell’Inferno a La Maddalena

La Maddalena. Armata di sacchi, guanti e tanta buona volontà i volontari dell’associazioni ambientalista Seame  nel giorno di Pasquetta, con l’aiuto di un gruppo di escursionisti, ha dato il via a una raccolta dei rifiuti spiaggiati nella bella Cala d’Inferno. “Dopo soli 5 minuti, abbiamo riempito 3 sacchi di rifiuti di diversa tipologia, tra cui plastiche di ogni dimensione- raccontano.  Tra esse, anche 4 dischetti di plastica, tra le decine di milioni persi accidentalmente in mare nel 2018 dal depuratore di Paestum (Golfo di Salerno). I dischetti hanno ormai percorso tutto il Mar Tirreno, portati dalle correnti, fino a raggiungere le coste francesi e spagnole, rivelando come un oggetto di plastica può viaggiare per centinaia o migliaia di Km attraverso i mari e gli oceani. Del fatto se ne sta occupando il progetto Clean Sea LIFE, cui abbiamo fatto la segnalazione (la terza che facciamo dall’Arcipelago di La Maddalena). ”