“Io violentata”: ubriaca e coi vestiti strappati, ma era una bugia

Una giovane cagliaritana ha raccontato che due uomini hanno abusato di lei. Indagini in corso, poi la confessione: “Ero solo ubriaca”


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Potrebbero essere state ore da incubo quelle di una giovane cagliaritana che oggi pomeriggio, ubriaca, è stata accompagnata nei locali di un’associazione del 118 da due uomini. Ancora in pesante stato d’ebbrezza ha raccontato di essere stata violentata dai due, che si sarebbero approfittati di lei nella zona di via San Paolo, a Cagliari.

Una vicenda ancora tutta da accertare, ma che, in base al primo racconto della ragazza ha intanto previsto il fermo dei due uomini. Dopo averla accompagnata dai soccorritori, infatti, si erano allontanati, ma i carabinieri li hanno individuati subito dopo essere stati avvisati dal personale 118 che ha soccorso la giovane.

Quest’ultima, aveva ancora i vestiti strappati. Era sotto choc e palesemente ubriaca: la sua versione dovrà essere accertata quando le sue condizioni miglioreranno. Come dovranno essere ascoltati i due uomini, che dovranno raccontare cosa è successo ai militari dell’Arma che hanno avviato le indagini e li hanno condotti in caserma. Alla fine però la donna ha confessato: “Nessuna violenza sessuale, ero solo ubriaca”.