Incivili dei rifiuti scatenati a Pirri, tappeto di bottiglie e lattine in via del Lentisco

I “caddozzi” dei rifiuti continuano a sporcare soprattutto nelle zone periferiche. La situazione in via del Lentisco a Pirri non ha bisogno di molti commenti. E “radio quartiere” è sicura: “Hanno fatto così per protestare contro il ritiro, in ritardo, dei rifiuti. Non vediamo uno spazzino da settimane, la strada è bloccata”

Gli incivili, da norma, rimangono incivili. Impossibile definire in altro modo chi ha letteralmente “bloccato” via del Lentisco a Pirri. Decine di bottiglie di vetro, lattine e rifiuti vari sparpagliati sulla strada. Stavolta, però, i “caddozzi” non arriverebbero da altri rioni, anzi. Più di un residente, che chiede di mantenere l’anonimato, ha inviato le foto choc alla nostra redazione, fornendo anche una spiegazione: “Qui non vediamo uno spazzino che sia uno da settimane, qualche cagliaritano che abita nelle stradine attorno alla nostra ha pensato di protestare così, visto che non stanno passando a ritirare la spazzatura”. L’immondezzaio si trova all’angolo con la via Guttuso, “e gli automobilisti non riescono a passare”, racconta Efisio, abitante in via del Lentisco. In quella strada è attiva una telecamera che registra, in ogni momento, qualunque movimento. È stata installata da pochi giorni, lo stesso sindaco Truzzu ne ha dato annuncio su Facebook.

 

Resta da capire se l’occhio elettronico abbia ripreso i “lanciatori” della spazzatura. In quel caso, la multa salata prevista per chi compie atti del genere, sarebbe una certezza.