In calo i dati sulle terapie intensive, la Sardegna corre verso la zona gialla

Secondo i report della Fondazione Gimbe miglioramenti sui posti letto in area medica occupati da pazienti covid (27 %) e posti letto occupati in terapia intensiva (17 %). Isola in ritardo sui vaccini: ciclo completato solo per l’1, 11 % della popolazione

In calo i dati sulle terapie intensive, la Sardegna corre verso la zona gialla. Secondo i report della Fondazione Gimbe nell’ultima settimana l’incremento dei casi è del 3, 6 % con 927 attualmente positivi per ogni 100 mila abitanti: e questi sono i dati in miglioramento. Mille e 13 i casi testati per ogni 100 mila abitanti e rapporto tra casi testati e positivi all’8 % (dati in peggioramento). Miglioramenti invece sui numeri che avevano portato l’Isola in zona arancione: posti letto in area medica occupati da pazienti covid  al 27 %) e posti letto occupati in terapia intensiva scesi al 17 %.
Risulta vaccinato (secondo richiamo) l’1, 11 % della popolazione: 80 % operatori sanitari, il 19 % personale non sanitario e l’1 % ospiti delle Rsa. Non risultano vaccinati ultraottantenni.


In questo articolo: