In aumento i casi di Covid a Quartu, “Assembramenti senza controlli in città”

L’ex sindaco Ruggeri attacca Delunas: “Dovrebbe dare le direttive ai vigili urbani, magari riuscirebbe a far vedere anche a lui quello che vede chiunque passi in viale Colombo, o negli altri luoghi dello svago in città, ovvero gli assembramenti senza regole e controlli da diversi mesi, luoghi perfetti per l’incubazione e la diffusione del virus”

A Quartu salgono i casi di Covid. E l’ex sindaco Ruggeri, a pochi mesi dalle elezioni, attacca il primo cittadino Stefano Delunas. “Il prode Delunas, in smania di visibilità, ai primi casi dichiara che la colpa è dei turisti irresponsabili! (saranno quelle 2 o 3 famigliole di disgraziati che hanno sbagliato a prenotare su airbnb e si sono trovati a Quartu); poi , al crescere dei casi, impugna il vessillo autonomista e spara sugli invasori alla Briatore. Adesso però i casi riguardano 5 carabinieri della stazione di Quartu: quindi, marrano.
Se qualche infermiere dotato di molta pazienza gli volesse spiegare intanto che lui è sindaco di Quartu e perciò dovrebbe dare le direttive ai vigili urbani, magari riuscirebbe a far vedere anche a lui quello che vede chiunque passi in viale Colombo, o negli altri luoghi dello svago in città, ovvero gli assembramenti senza regole e controlli da diversi mesi, luoghi perfetti per l’incubazione e la diffusione del virus. Una evidenza sotto gli occhi di tutti. Ma il prode Delunas ha altro da fare: lui è campione mondiale di lotta immaginaria, baloccamenti e nemici di fantasia. Per le cose noiosamente serie i cittadini si arrangino un po’ da soli, che lui deve lucidare le alabarde spaziali per salvare il mondo”.


In questo articolo: