Il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu è il nuovo vicepresidente nazionale dell’Anci, con delega al traffico

Prestigioso riconoscimento per il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu: “Ecco i miei primi impegni per una migliore mobilità”

Il sindaco Paolo Truzzu è stato nominato dal presidente nazionale Antonio Decaro, vice presidente dell’ANCI con delega in materia di Trasporto pubblico locale e traffico urbano.

“Sono certo che il tuo prezioso e fattivo contributo in questo ruolo – afferma Decaro nella sua nota di nomina – sarà fondamentale per la vita associativa e per sostenere e tutelare sempre con maggiore determinazione gli interessi dei Comuni e delle Città in un’ottica di affermazione dell’interesse generale del Paese e dei cittadini”.

Il sindaco Truzzu ha ringraziato il presidente per il conferimento del prestigioso incarico e per la “pesante quanto strategica delega sui trasporti”. “Le politiche della mobilità sono fondamentali dentro le realtà urbane che cambiano – ha affermato il sindaco –  la mia idea è che un trasporto pubblico locale efficiente e pulito aiuti i cittadini ad avere una migliore qualità della vita, meno inquinamento, meno traffico e di conseguenza, meno stress”.

“Lavoro quotidianamente perché la vita dei miei concittadini sia la più semplice e organizzata possibile”.

“Oggi Cagliari, la mia città, – prosegue il primo cittadino -ha puntato molto sulle zone 30, fino ad arrivare a complessivi 10 mila metri quadrati: sono percorsi per bus, bici, micro-mobilità elettrica (monopattini etc.) nei quali è garantita la sicurezza. Del resto, le statistiche sulla mortalità derivata da incidenti, sono allarmanti”.

“Un trasporto pubblico locale efficiente e un traffico organizzato servono allo sviluppo complessivo della città, dalle attività economiche ai consumi fino alla mobilità degli studenti”.

Ed è proprio su quest’ultimo tema che il sindaco concentra l’attenzione. “Già dalla precedente esperienza in Consiglio regionale- dice Paolo Truzzu- feci approvare una norma che prevedeva sconti cospicui per tutti gli studenti che utilizzavano i mezzi pubblici”.

“Con il Ctm, l’azienda cittadina del trasporto pubblico locale, il rapporto è continuo e proficuo. Stiamo lavorando per ampliare il numero di corse in modo da decongestionare la presenza a bordo dei mezzi, in questo periodo di Covid. Far viaggiare in sicurezza i nostri ragazzi (e i cittadini, ovviamente) – conclude il sindaco Truzzu – è un nostro impegno preciso”.


In questo articolo: