Il Pd: “SuperUgo racconta ai sardi la favola del nuovo che avanza”

Si infiamma lo scontro elettorale in vista delle regionali


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Il Pd punzecchia Cappellacci eadesso lo chiama SuperUgo. Ed è sulla vertenza entrate che si accende la miccia dello scontro elettorale. Silvio Lai, segretario regionale del pd, attacca: “Anche alle bugie in campagna elettorale c’è un limite e Cappellacci lo sta superando ogni giorno che passa. Oggi a Oristano ha raccontato la favola del “SuperUgo contro lo Stato cattivo e l’Europa matrigna”, ma affermare impunemente di aver ereditato una vertenza entrate basata sul nulla, è troppo pure per un uomo di grande fantasia quale è il presidente. La Giunta Cappellacci da inizio legislatura, anziché proseguire il confronto con il Governo nazionale avviato da Pigliaru e Soru, ha preferito non disturbare il padre-padrino di Arcore, bloccando per mesi la vertenza entrate con il richiamo alla necessità di norme di attuazione non indispensabili. Afferma ora che chi lo ha preceduto non ha previsto i vincoli del patto di stabilità, ma lui per cinque anni cosa ha fatto ? E l’assessorato alla Semplificazione di cui parla tanto in questi giorni, perché non l’ha istituito nel corso della legislatura ? Cappellacci non può pensare di presentarsi come il nuovo che avanza, come se fosse appena entrato in politica: per lui parla il non fatto di questi anni, le mancanze e le scelte irresponsabili. Può essere giusto un usato riciclabile, ma i Sardi non si faranno imbrogliare ancora”.