Il Giappone ha deciso: l’acqua contaminata di Fukushima finirà nell’Oceano

Si tratta di oltre 1 milione di tonnellate di liquidi radioattivi. L’operazione non dovrebbe cominciare prima di un paio di anni ma è destinato a suscitare l’irritazione anche dei Paesi vicini, a cominciare da Cina e Corea del Sud

AGI – Il Giappone ha deciso di rilasciare in mare l’acqua radioattiva trattata e accumulata nella centrale nucleare di Fukushima, rimasta gravemente danneggiata dopo il terremoto del marzo 2011. La decisione è stata resa nota dal premier, Yoshihide Suga, ed è un brutto colpo per l’industria ittica locale che si era opposta lungamente al progetto.

Si tratta di oltre 1 milione di tonnellate di acqua contaminata. Il rilascio non dovrebbe cominciare prima di un paio di anni ma è destinato a suscitare l’irritazione anche dei Paesi vicini, a cominciare da Cina e Corea del Sud. Continua a leggere su Agi.it