Il Covid mette di nuovo a rischio le Olimpiadi: 15 positivi, tremano gli organizzatori

A meno di una settimana dall’inizio, fissato per venerdì prossimo, un focolaio mette ancora in discussione i giochi. Nessuno dei contagiati sarebbe un atleta.

Il ritorno del Covid mette a rischio anche le Olimpiadi a meno di una settimana dall’inizio, fissato per venerdì prossimo 23 luglio. Il virus, che ha ripreso vigore in tutto il mondo, fa dunque tremare Tokyo, con 15 persone contagiate fra quelle in qualche modo legate all’organizzazione dei giochi. Nonostante la bolla creata intorno all’intero sistema, proprio per proteggere l’evento mondiale già rinviato l’anno scorso: a innescare il focolaio è stata una persona in arrivo dall’estero, non un atleta, mentre gli altri contagiati sono 7 lavoratori a contratto, sei dipendenti del comitato organizzatore locale e due rappresentanti dei media. Otto dei positivi sono arrivati a Tokyo dall’estero da meno di due settimane, 7 risiedono invece in Giappone. Non è ancora stato chiarito se queste persone siano entrate o meno nel villaggio olimpico.


In questo articolo: