Il caso dello striscione contro Salvini rimosso dai vigili del fuoco a Brembate

Resta, per ora, sconosciuto il motivo della richiesta. Il neo-capitano di Bergamo, Calogero Turturici, ha detto all’Agi di non conoscerlo: “Bisogna chiedere alla Questura”.

“Non sei il benvenuto”. A Brembate, in provincia di Bergamo, i vigili del fuoco hanno rimosso uno striscione, esposto in un’abitazione privata, contro il vicepremier Matteo Salviniimpegnato, questa mattina, in un mini tour elettorale nel territorio lombardo. Calogero Turturici, da pochi giorni nuovo comandante dei pompieri di Bergamo, ha raccontato all’Agi come la richiesta “fosse arrivata da un funzionario della Questura, responsabile del servizio di sicurezza predisposto per la visita del Ministro dell’Interno”. CONTINUA A LEGGERE SU AGI.IT