Iglesias, cacciatore colpito a una gamba da un proiettile sparato da un compagno

L’uomo, 56 anni, è stato sottoposto a un intervento chirurgico. Non è in pericolo di vita

Ieri ad Iglesias, i carabinieri della locale Stazione, avendo appreso dai colleghi di Carbonia che S. P., 56enne sulcitano, durante una battuta di caccia grossa svoltasi sul loro territorio di pertinenza, in località “Rio Anguiddas”, era stato attinto alla gamba sinistra da un colpo di fucile esploso accidentalmente da un 76enne suo concittadino e compagno di caccia, residente a Villamassargia, coniugato, pensionato, sono intervenuti sul posto per i dovuti accertamenti.

A causa delle lesioni riportate, Piras è stato condotto, non in pericolo di vita, presso l’ospedale “Sirai” di Carbonia dove è stato sottoposto a intervento chirurgico e dov’è tutt’ora degente. L’arma che ha sparato è stata sequestrata ai fini probatori, allo scopo di verificare tecnicamente che si tratti di quella che ha, sia pure accidentalmente, colpito la vittima. Di tali accertamenti si occuperanno gli esperti di balistica del RIS dei carabinieri di Cagliari.


In questo articolo: