Gonnesa, un tuffo di benvenuto al 2015 nelle acque di Fontanamare

Malgrado il gelo, un gruppo di persone non ha rinunciato al tradizionale rito di Capodanno

di Roby Collu

Si è svolto ieri nella spiaggia di Fontanamare, località marina sul litorale di Gonnesa, il tradizionale bagno di Capodanno. Una quindicina di audaci nuotatori han sfidato il freddo e il gelo, per salutare il nuovo anno con un tuffo nelle acque agitate del mare gonnesino. La manifestazione è stata organizzata dall’associazione “Amare il mare” di Iglesias, presieduta da Piero Floris. Tra i bagnanti anche un signore ultra ottantenne e Antonello Cani, uno dei fondatori dell’associazione, nonché ex presidente. Un numero consistente di curiosi infreddoliti ha assistito alla tradizionale e curiosa nuotata del primo gennaio, un evento che si ripete ormai da quasi quindici anni. E che si è sempre svolto a prescindere dalle condizioni del mare e della temperatura esterna. Ieri, dopo il bagno c’è stato il brindisi dei temerari nuotatori con l’augurio di allontanare per sempre le difficoltà e le preoccupazioni incontrate nel 2014, in particolare nel Sulcis-Iglesiente uno dei posti più colpiti dalla crisi economica e dalla disoccupazione. Infine, agli audaci bagnanti è stata consegnata una targa dal sindaco di Gonnesa, Pietro Cocco.


In questo articolo: