Gesico, dal 15 al 18 ottobre il paese in festa per i 400 anni di Sant’Amatore

A causa delle misure di contenimento per la pandemia da Covid 19, quest’anno la festa non prevede l’aspetto enogastronomico, a favore di un rafforzamento dell’aspetto culturale e religioso. La manifestazione prevede i festeggiamenti e la celebrazione del 400esimo anniversario della Inventio del Vescovo Amatus e degli altri 9 Santi Martiri, e la presentazione del libro “L’isola dei Santi”.

L’aspetto enogastronomico della sagra della lumaca di Gesico ha un richiamo di curiosi, turisti e affezionati, così grande che – causa misure di contenimento per la pandemia da Covid 19 – è stato scelto di espungerlo dal programma del 2021. “Una scelta dolorosa – ha detto Carlo Carta, il presidente della Pro loco – ma che abbiamo compiuto con coscienza, dati i motivi sanitari, a favore di un programma più ricco dal punto di vista culturale e religioso”.

Il Programma. La sagra della lumaca è giunta alla sua 29′ edizione e si svolgerà dal 15 al 18 ottobre. Tra gli eventi principali la presentazione della tela dedicata a Sant’Antioco Martire, dell’artista Salvatore Atzeni, la presentazione del libro: “L’Isola dei Santi”-“Il Vescovo Amatus di Gesico e i Santi Martiri in Sardegna”, a cura di Carlo Carta e Paola Ruggeri, e ancora sarà illustrato il progetto “La Rotta dei Santi Martiri” . Ci sarà poi la celebrazione de “LA MESSA IN DIRETTA”, da parte di Monsignor Giuseppe Baturi.

“Sarà una edizione speciale e diversa, dunque – ha proseguito Carlo Carta – ma l’esigenza primaria resta sempre la promozione del territorio e favorire lo sviluppo di un sentimento identitario comune, grazie anche a nuovi percorsi innovati e sperimentali. Per questo motivo abbiamo cercato di favorire, attraverso la riscoperta del nostro patrimonio storico culturale, la vicinanza tra i bambini e gli anziani. Un’altra operazione molto sentita è stata la collaborazione con le scuole e le Università. Ricordo che a Gesico non ci sono più scuole, e questo ha creato notevoli disagi. La riscoperta culturale può dunque realmente essere l’antidoto contro lo spopolamento delle zone interne. L’idea è quella di istituire dei campi – doposcuola dove si insegna la storia e l’archeologia del territorio. Abbiamo pensato anche a lezioni teoriche e pratiche all’interno di un centro studi riservato a studenti italiani e stranieri, figli di imigrati, e tanto altro ancora è in fase di studio, Covid permettendo”.

L’Isola dei Santi”-“Il Vescovo Amatus di Gesico e i Santi Martiri in Sardegna”. Uno degli appuntamenti più importanti di questa edizione sarà la presentazione di questo volume di studi.
“Il libro racchiude tante storie popolari diverse, con il sapore della fede e della devozione che ha attraversato secoli e continenti diversi, eppure uniti da similari vicissitudini. Questa fede popolare che ci appartiene ancora oggi – ha concluso il Presidente Carta e curatore, insieme a Paola Ruggeri, del volume – è da guardare con rispetto perché fa parte del nostro tessuto sociale, di ciò di cui siamo fatti, e delle liturgie che compiamo”.

Il volume che oggi vede la luce con ben 587 pagine, è il frutto del Seminario di Studi organizzato nel 2019 a Gesico e dedicato a “La invenzione dei Santi Martiri tra Africa, Sardegna e Catalogna”. Esiste infatti una ben nota vicenda di trasferimenti di reliquie dall’isola, in età barocca, verso la Catalogna. Il volume percorre una serie di temi che confluiscono poi tutti nella figura di Sant’Amatore, nella trama storica, antropologica e popolare che lega il Santo al paese che lo venera incondizionatamente tutt’oggi.

Calendario degli appuntamenti della XXIX Sagra della lumaca:

Venerdì 15 ottobre 2021: ore 15,30: Presentazione del libro “La danza della vita” di Carlo Sorgia: a cura di Roberto Lai e Carlo Carta (Chiesa di Santa Maria d’Itria)

Ore 17: Presentazione della tela dedicata a Sant’Antioco Martire, dell’artista Salvatore Atzeni. Benedizione della tela (Parrocchia Santa Giusta)

Sabato 16 ottobre 2021: ore 10,30: Presentazione del libro “L’Isola dei Santi”-“Il Vescovo Amatus di Gesico e i Santi Martiri in Sardegna”. A cura di Carlo Carta e Paola Ruggeri. Interverranno tutti gli autori del libro: Maily Serra, Rossana Martorelli, Roberto Lai, Claudia Sanna, Romano Porcu, Josep Samon Forgas,Umberto Oppus, Enrico Trogu, Felice Cassinelli, Fratel Franco Corsi e Carlo Pillai. Autorità civili, politiche e religiose. Modera il dibattito Attilio Mastino.

Nel corso del dibattito verrà presentato il progetto: “La Rotta dei Santi Martiri”, “L’Isola dei Santi” in collaborazione con le Università di Sassari e Cagliari, e l’Ente Pro Loco Italiane.     (Santuario di Sant’Amatore)

Ore 15: “ANNULLO FILATELICO” – dalle 15,30 alle 20,30 – (Piazza Umberto I)

 

 

Domenica 17 ottobre 2021: Ore 10,30: Raduno dei rappresentanti dei Gruppi Folk Proloco dei paesi dei Santi Martiri Africani. 

Ore 11: Dal Santuario di Sant’Amatore in Gesico, “LA MESSA IN DIRETTA”, celebrata da Monsignor Giuseppe Baturi e trasmessa da Videolina. Nel corso della diretta, interviste alle autorità Civili, militari e Religiose.  Cartolina del Paese di Gesico.

Lunedì 18 ottobre 2021: ore 19,30: Al termine della Processione con il rientro di Sant’Amatore, “SPETTACOLO PIROTECNICO” a cura della Ditta Piano di Dolianova. (Piazzale Chiesa Santa Giusta).


In questo articolo: