Fratelli uccisi a Dolianova, gli imputati scelgono il rito abbreviato: “Speriamo che abbiano una pena esemplare”

Alla sbarra Joselito Marras e il figlio Michael, accusati del duplice omicidio di Davide e Massimiliano Mirabello. Rito abbreviato anche per Stefano Mura, accusato di favoreggiamento. Prossimo round in tribunale il 15 giugno, la sorella delle vittime: “Speriamo che gli venga inflitta una pena esemplare”

L’avvocato Gianfranco Piscitelli a Radio CASTEDDU: “Gli imputati hanno chiesto il rito abbreviato perché, con le prove schiaccianti che ci sono a loro carico, non è che avessero grosse alternative perché così risparmiano almeno un terzo della pena e congelano la situazione in base agli atti e noi avevamo tante domande da fare e prove da tirar fuori. Il 15 giugno parleremo anche noi della parte civile.  Non è stata data la premeditazione, e avevamo chiesto di poter intervenire su questo, nel momento in cui un pluripregiudicato gira armato e dichiara di aver utilizzato un fucile vicino alla strada comunale e hanno escluso persino la crudeltà nel momento in cui hanno preso due persone, non le hanno neanche coperte in qualche maniera, con dei rami, ma li hanno lasciati alla mercè di cinghiali, volpi e animali selvatici dopo averli, in maniera veramente truculenta, uccisi, trucidati.  I parenti ci sono rimasti malissimo, l’animo è nero non si può essere di certo soddisfatti: non c’è voglia di vendetta ma non è bello che, semmai questi soggetti se ne escono con qualche anno di reclusione, i fratelli, invece, non torneranno mai più. Soprattutto il giovane si potrà godere suo figlio cosa che Massimiliano non potrà più fare”.
Eleonora Mirabello: “Inutile dirlo, non ci aspettavamo questo, è stata dura da digerire perché è un anno che speriamo nella giustizia ed è stata veramente una delusione perché alla fine, come diceva il nostro avvocato, ci fa perdere anche la fiducia nella giustizia: in questo modo non penso che il mondo possa andare avanti. Io mi auguro semplicemente che il giudice, alla fine di tutto questo calvario, gli dia una pena almeno esemplare, che non gli faccia uscire dopo due giorni perché io le mie sorelle stiamo piangendo due fratelli”.
Risentite qui l’intervista del direttore Jacopo Norfo e di Paolo https://www.facebook.com/castedduonline/videos/465524964781383/
e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDU
1 alleg