Ennesima truffa dell’assicurazione auto a Serramanna, denunciato 36enne napoletano

L’uomo vanta numerosissimi precedenti in materia e si tratta per lui dell’ennesimo processo da affrontare con buone probabilità di essere condannato.

Sempre ieri a Serramanna i Carabinieri della locale Stazione sono venuti a capo di una truffa consumata circa un mese prima. Un settantenne, nato a Decimomannu ma residente a Serramanna, imprenditore, aveva ricercato su internet occasioni propizie per risparmiare sull’assicurazione RCA di un’auto che poi in realtà aveva in conto vendita. Era riuscito a trovare un prezzo favorevolissimo praticato da un presunto agente di una nota società assicurativa e si era fatto spedire la necessaria documentazione dall’anonimo interlocutore, che gli parlava e gli scriveva da Napoli. Tutta la documentazione appariva in ordine recando il logo e i simboli della nota compagnia. A questo punto l’imprenditore ha eseguito il pagamento di 300 euro attraverso una carta Postepay in favore dello sconosciuto. Al termine delle operazioni ha atteso il tempo necessario per andare a verificare sul sito della compagnia assicuratrice se la polizza fosse operante e ha così scoperto che non esisteva nessuna polizza ma soltanto carta straccia. Profondamente rammaricato per l’accaduto, si è rivolto ai carabinieri che, seguendo il bonifico e con l’ausilio dei colleghi di Napoli, hanno identificato un 36enne napoletano che ha ammesso di essere stato lui l’autore della truffa. L’uomo vanta numerosissimi precedenti in materia e si tratta per lui dell’ennesimo processo da affrontare con buone probabilità di essere condannato.


In questo articolo: