Emiliano positivo al Coronavirus in Sardegna: “Ha preso tachipirina per abbassarsi la febbre, vigliacco”

L’assessore regionale del Turismo Gianni Chessa in diretta su una radio nazionale: “L’imprenditore è passato al termoscanner dell’aeroporto, questo vigliacco ha dichiarato il falso”. E sui lombardi: “Pronti ad accoglierli a braccia aperte”

Gianni Chessa, l’assessore regionale del Turismo della Sardegna, interviene in diretta su Radio Popolare sul tema caldissimo dello scontro tra il sindaco di Milano Beppe Sala e il presidente sardo Christian Solinas, e sul caso dell’uomo dell’Emilia-Romagna arrivato in Sardegna e risultato positivo al Covid-19, è netto: “L’altro giorno è arrivato un imprenditore dell’Emilia Romagna, ha preso una tachipirina per abbassarsi la febbre ed è passato al termoscanner dell’aeroporto di partenza, guardi cosa ha fatto questo vigliacco. È venuto qui, è andato nell’hotel e nell’azienda di formaggi e latte, oggi è tutto chiuso per colpa di questa persona che non solo ha dichiarato il falso ma ha fatto di tutto per venire col virus in corso. Adesso la ditta è chiusa, in quarantena: un danno economico che ha fatto una persona infetta”, afferma durante l’intervista live. Dichiarazioni pesanti, quelle di Chessa, che arrivano dopo una serie di ragionamenti legati alla stagione turistica ormai alle porte.

“I lombardi saranno accolti a braccia aperte, non ci saranno divieti, ma chiediamo un piccolo sacrificio, garantire con un certificato medico che non hanno preso il Covid, tutto qua”. Per Chessa bisogna “fare un test rapido, un tampone o ciò che si trova sul mercato, e garantire in partenza che non hanno contratto questo virus. Noi diciamo ‘vieni sano e riparti più sano'”. L’intervista completa qui:
https://www.radiopopolare.it/patente-di-immunita-per-la-sardegna/Emiliano positivo al Coronavirus in Sardegna: “Ha preso tachipirina per abbassarsi la febbre, vigliacco”


In questo articolo: