Emergenza profughi a Cagliari, dormitorio anche sotto il Comune -VIDEO

Decine di profughi accampati nella notte sotto i portici di via Roma. Stamattina la protesta davanti al Municipio al grido di “libertè”

Di giorno presidiano l’ingresso del porto per gli imbarchi chiedendo di poter partire, la notte dormono in strada. Ma piazza Matteotti è ormai al completo, e l’accampamento da ieri notte si è allargato sotto i portici di via Roma, davanti al Comune, dove decine di migranti hanno trascorso la notte accampati con coperte e lenzuola. Senza nessuna assistenza e nell’indifferenza delle istituzioni. Una scena raccapricciante a cui hanno assistito diversi passanti. Stamattina un centinaio di loro ha manifestato sotto il Comune chiedendo di poter partire. Dal porto fino al Comune al grido di “libertè”. Sul posto alcune pattuglie della Polizia di Stato e la municipale per garantire l’ordine pubblico.

E non mancano i commenti di alcuni esponenti politici locali.”Un centinaio di clandestini manifestano davanti al Municipio – spiega Stefano Schirru, consigliere comunale di Forza Italia – Pretendono di essere spediti nei Paesi del Nord Europa perché qui non vogliono stare. Che vadano pure, non ci mancheranno per niente. Ai perbenisti che si dichiarano tolleranti dico ‘portateveli a casa vostra’”. “Questa è la città della Giunta Zedda – scrive Salvatore Sasso Deidda, portavoce regionali di FdI – Cagliari capitale del degrado e dell’ipocrisia”. Video di Stefano Schirru e foto di Fabio Pardelli.


In questo articolo: