Elmas, rapine agli anziani in stile “arancia meccanica”: arrestato il capo della banda

I carabinieri stringono le manette ai polsi di Andrea Carboni, il “leader” della banda che, tra il 2013 e il 2015, ha seminato il terrore a Elmas: “Era appena tornato dalla Spagna, a Elmas stava abitando nella casa di una 40enne”

L’hanno trovato a Elmas, in casa di una donna di 40 anni con la quale aveva una relazione segreta. Andrea Carboni, 25 anni, è stato arrestato: è lui la “mente” della banda che, tra il 2013 e il 2015 ha compiuto almeno nove rapine. Una gang terribile, tutta composta da giovani che, all’epoca dei fatti, avevano tra i ventuno e i trent’anni: in un’occasione, addirittura, come ricordano i carabinieri, “avevano segregato un pastore di settant’anni, utilizzando un taser elettrico”. Carboni era stato condannato, ma deve scontare ancora sei anni e nove mesi. Negli ultimi tempi si era trasferito in Spagna, utilizzando una carta d’identità smarrita da un’altra persona. Poi è tornato a Elmas, sotto falso nome: il blitz dei militari è avvenuto ieri sera, col supporto dello squadrone dei cacciatori di Sardegna.


In questo articolo: