Dolianova, le “mamme protettrici” unite contro il Coronavirus: “Hanno già realizzato tantissime mascherine”

Il sindaco Ivan Piras ringrazia Lella, Patrizia, Pasqualina, Lucia, Santina, Antonella, Tonina, Adriana, Rita, Selena e Daniela: “Sarte volontarie, da giorni producono le mascherine”

Da giorni sono impegnate con le proprie macchine da cucire. Lella, Patrizia, Pasqualina, Lucia, Santina, Antonella, Tonina, Adriana, Rita, Selena e Daniela: sono loro le 11 “mamme protettrici della nostra comunità”, così le ha definite il sindaco di Dolianova Ivan Piras, contro il Coronavirus. Hanno già realizzato tantissime mascherine: “Il lavoro delle loro mani aiuterà la nostra sicurezza e i nuovi dispositivi di protezione saranno distribuiti a tutti i cittadini. Un progetto che nasce grazie alla collaborazione delle volontarie coordinate a distanza da Lella Scioni pioniera dell’iniziativa e all’associazione culturale Memoriae Dolia Episcopatum”, spiega Piras.
“L’ iniziativa è supportata finanziariamente dal Comune di Dolianova. Grazie per il prezioso impegno, il vostro cuore è immenso!”.

In questo articolo: