Diego Tanda, la tragica morte sulla 130 di un ragazzo di 21 anni: “Basta vittime sulla statale”

“Basta vittime della SS 130”: l’appello del vicesindaco di Assemini Gianluca Mandas dopo l’ennesimo incidente stradale nella rotonda di Decimomannu dove un giovane di 21 anni di Decimoputzu, Diego Tanda, ha perso la vita e altri 3 ragazzi sono stati ricoverati in ospedale

“Basta vittime della SS 130”: l’appello del vicesindaco di Assemini Gianluca Mandas dopo l’ennesimo incidente stradale nella rotonda di Decimomannu dove un giovane di 21 anni di Decimoputzu, Diego Tanda, ha perso la vita e altri 3 ragazzi sono stati ricoverati in ospedale.
Troppe le croci che si contano in questo tratto di strada che ancora oggi presenta diversi incroci a raso, un pericolo soprattutto se la velocità sostenuta è anche solo un po’ oltre ai limiti consentiti.
“Quante vite dobbiamo ancora perdere? Quante famiglie devono piangere i propri cari?
Quanti giovani vedere interrompere la propria vita?
Non si può più aspettare, i tempi sono più che maturi perché ANAS e Regione mettano in sicurezza il tratto della SS130 Elmas-Assemini-Decimo, eliminando gli incroci a raso ed i semafori.
Il progetto ristagna da troppo tempo negli uffici degli organi preposti. È ora di velocizzarne le realizzazione e attuazione” spiega Mandas.
Il grave sinistro è avvenuto intorno a mezzanotte.  Una Citroen C1, sulla quale viaggiavano i quattro giovani, è stata speronata da un BMV: l’impatto e stato violentissimo. Sul posto è intervenuta la squadra VVF del comando di Cagliari che ha provveduto ad estrarre dalle lamiere contorte i feriti e il deceduto dopo diversi minuti di lavoro tagliando le lamiere. Tutti i feriti sono stati trasportati, in codice rosso, nei vari ospedali cittadini dal personale del 118 intervenuto. Sul posto anche  I Carabinieri di San Sperate e Anas.


In questo articolo: