Coronavirus, le Regioni dicono “sì” alle regole dell’Iss: mascherina dai 6 anni

Arriva l’ok dalla Conferenza delle regioni per le regole da seguire durante le lezioni. Resta solo il nodo dei trasporti, confermato l’utilizzo delle mascherine se non si può garantire la distanza di un metro

Via libera da parte della Conferenza delle Regioni alle regole dell’istituto superiore della sanità per il ritorno a scuola, con una sola modifica. Resta da risolvere il nodo dei mezzi pubblici. Intanto dal presidente del Cts Agostino Miozzo arriva un appello a usare tutte le precauzioni in classe, perché se “il nostro obiettivo è aiutare il sistema scolastico ad aprire in sicurezza, ancora più importante è aiutare il sistema a mantenere aperta la scuola in sicurezza”. Miozzo immagina anche l’uso di mascherine trasparenti per i docenti. Mascherine che dovranno indossare tutti i bambini e le bambine che hanno almeno sei anni: la regola è che dai 6 anni in su è necessario indossarla in classe se non c’è la distanza di un metro tra gli studenti. Miozzo ribadisce: “Non è dannosa, non crea danni a chi la indossa. La stessa Società italiana di pediatria – ha ricordato – ha dichiarato che non esistono problemi nel vestire la mascherina anche per i bambini di piccola età, a meno che non abbiano patologie o altre difficoltà”. Leggi la notizia completa sul nostro giornale partner Quotidiano.net: https://www.quotidiano.net/cronaca/scuola-news-riapertura-1.5451542


In questo articolo: