Coronavirus, c’è il sì di Solinas: “A Pasquetta supermercati chiusi in tutta la Sardegna: aperte solo le farmacie”

L’annuncio del presidente della regione Christian Solinas nella consueta tele conferenza stampa. Il Governatore ha anche aggiunto che i ricoverati no Covid saranno allontanati delle case di riposo e portati al sicuro: domani l’ordinanza

Supermercati e negozi di generi alimentari saranno chiusi anche a Pasquetta. Per il lunedì dell’Angelo resteranno aperte soltanto le farmacie. L’annuncio del presidente della regione Christian Solinas nella consueta tele conferenza stampa.
Il Governatore ha anche aggiunto che i ricoverati no covid saranno allontanati delle case di riposo.
I dati. Sono 935 i casi di positività al virus Covid-19 accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza.  È quanto rilevato dall’Unità di crisi regionale nell’ultimo aggiornamento. In totale nell’Isola sono stati eseguiti 7.680 test. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto 148, di cui 26 in terapia intensiva, mentre 673 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 42 pazienti guariti, più altri 20 guariti clinicamente. Salgono a 52 i decessi.
Sul territorio, dei 935 casi positivi complessivamente accertati, 148 sono stati registrati nella Città Metropolitana di Cagliari (+2 rispetto all’ultimo aggiornamento), 74 nel Sud Sardegna, 28 (+1) a Oristano, 65 a Nuoro, 620 (+10) a Sassari.
I controlli. Dal 14 marzo sono 20.742 i controlli realizzati dal Corpo forestale della Regione Sardegna per vigilare sul rispetto delle regole stabilite per l’emergenza epidemiologica da Covid-2019.
Nella giornata di ieri sono stati effettuati 1.045 controlli: 270 nell’area di Cagliari, 60 Iglesias, 80 Oristano, 206 Sassari, 101 Tempio, 221 Nuoro, 107 Lanusei. Sono state sanzionate 29 persone (11 a Cagliari, 10 a Sassari, 4 ad Iglesias, 2 a Tempio, 1 ad Oristano, 1 a Nuoro), per un totale (dal 14 marzo) di 374.
Inoltre, nella mattinata di ieri, gli uomini del Corpo forestale hanno realizzato il servizio di scorta armata dei due tir, arrivati ad Olbia da Civitavecchia, che hanno trasportato le casse dei dispositivi di protezione individuale (dpi) al deposito realizzato alla Fiera di Cagliari, dove i forestali hanno svolto anche il servizio di vigilanza.


In questo articolo: