Conto alla rovescia per il Sardinian Half Triathlon

Attesi 255 atleti da tutto il mondo per l’edizione principe il 2 maggio

Cagliari, 30 aprile 2015 – Entra nel vivo l’organizzazione del primo  “Sardinia Half Triathlon”, gara sulla media distanza che sarà battezzata sabato 2 maggio tra Cagliari e Quartu Sant’Elena, con la partecipazione di 255 atleti da tutto il mondo.

Organizzata dall’ ASD TP Team di Quartu, con il supporto tecnico di Triathlonpoint.com, il patrocinio dei comuni di Cagliari e Quartu Sant’Elena, della Regione Sardegna e con il supporto di tanti partner privati, vuole proporsi sulla scena internazionale come appuntamento spartiacque tra la preparazione primaverile e la stagione agonistica estiva, diventando una classica per il calendario sulla media distanza ma con obiettivi ambiziosi.

A due giorni dal debutto, sono 255 gli atleti ufficialmente iscritti e ripartiti in pro e age group. Tra i primi spiccano i nomi di Alberto Casadei (classe 1985, vincitore di Quattro titoli di campione italiano assoluto triathlon: olimpico, doppio olimpico e half iron oltre a importanti affermazioni a livello internazionale), Massimo Cigana (secondo classificato al campionato italiano 2014), Matteo Fontana (classe 1982, oro ai Mondiali 2014 nella categoria 18-24). Attesi anche Alessandro Degasperi (autore di un quinto posto agli ultimi campionati europei di Ironman, disputati a Francoforte) ed Emiliano Cuccì.

In campo femminile, candidata al successo la veneta Martina Dogana, campionessa italiana di specialità, che ha colto la sua prima vittoria stagionale lo scorso gennaio all’Israman, gara sempre su distanza half triathlon a Eilat in Israele. Ha aggiunto il proprio nome alla lista iscritti anche Sara Tavecchio.

Tra gli stranieri, si prepara a dominare la scena il catalano Marcel Zamora, cinque volte vincitore dell’Ironman francese.

La pattuglia sarda schiera in prima linea Fabrizio Baralla. Nell’age group, che raccoglie gli amatori, numerosi gli arrivi dalla Penisola. 

IL PERCORSO

         Li attende un vero e proprio “percorso cittadino”, unico nel suo genere. Sia il 1,9 km di nuoto, che i 90 km di ciclismo e infine i 21,09 km di corsa su strada, che rispettano le distanze dell’half Iron, sia la zona di transizione (in allestimento al Molo Ichnusa del porto cittadino) sono incastonati nel centro abitato e primo litorale. Questo dettaglio, unito alla formula del multilap (si correranno tre giri a bastone sulle due ruote, quattro di corsa), li rende appetibili anche al pubblico che potrà seguire, a pochi metri di distanza, ogni fase della competizione, appassionandosi alla lotta per le prime posizioni e tifando per i propri amici e familiari per tutta la durata dell’evento. La splendida passeggiata a mare di via Roma, la rocca di Castello, l’imponente scalinata della basilica di Bonaria e lo stagno di Molentargius sormontato dal volo di fenicotteri rosa saranno le pareti naturali di uno stadio del triathlon unico nel panorama europeo. 
Il suo valore aggiunto, sotto il profilo tecnico, sarà l’alta velocità: sia la frazione in bicicletta che quella di corsa sono praticamente piatte. Unica, piccola pausa, in prossimità di alcune curve strette e nei giri di boa. Sempre che non intervenga, vigoroso com’è da queste parti, il maestrale, ulteriore coefficiente di difficoltà per il professionista a caccia di un “personal best” (primato personale) come per il principiante già alle prese con distanze impegnative.
La gara cagliaritana prevede anche una formula a staffetta, dove potranno unire le forze specialisti delle diverse discipline in gara, o costituire una prima scommessa sportiva per tre amici.

L’EXPO AL MOLO ICHNUSA
Cuore pulsante dell’evento sarà il Molo Ichnusa. Da qui si potranno seguire la partenza, la zona cambio, i 3 giri di boa della frazione bici, i numerosi passaggi della frazione di corsa e l’arrivo. il tutto commentato da uno speaker (Dario Nardone – giornalista di Fantatriathlon e commentatore di Bike Channel) che aiuterà a seguire la gara e comprendere le varie fasi.

Sempre nel Molo Ichnusa, sarà allestita e aperta al pubblico una zona Expo con numerosi stand di sponsor tecnici (bici Kemo, abbigliamento Tyr, cerchi Ambrosio, integratori Gensan, integratori Naturalea, scarpe On, negozio Triathlonpoint.com) e no (Redbull, Vodafone, Mercedes, Vini Meloni).

L’Expo sarà aperto anche il giorno 1° maggio per tutto il giorno, dalle ore 10 alle ore 20.

IL PROGRAMMA
1 maggio
• Registrazioni e consegna pacco gara 10-20
• Expo 10-20
• Race briefing 19

2 maggio
• Expo 9-20
• Apertura area di transizione 8-11
• Partenza MEN #Half2015 12.00
• Partenza WOMEN #Half2015 12:05
• Partenza TEAM #Half2015 12:10
• Primi arrivi (16 -16:15 circa)
• Bike checkout 18:30/19:30
• Premiazione 21:30

IL REALITY “THE FINISHER”
Strettamente collegato alla competizione, è il reality The Finisher, in onda in otto puntate su Bike Channel (canale 214 della piattaforma Sky). Un format nato durante una chiacchierata fra tre amici, a Marina Piccola, per dimostrare, attraverso la grande portata della televisione, che il triathlon e l’half triathlon nello specifico (1,9 Km di nuoto, 90 Km di Bike e 21 Km di run) sono discipline alla portata di tutti se affrontate con entusiasmo e metodo. 
In contemporanea, a Milano e Cagliari, due allenatori professionisti (Fabio Vedana a Milano e Giuseppe Solla a Cagliari), una nutrizionista (Francesca Deriu) e il responsabile del materiale tecnico (Daniele Demartis)  seguono la preparazione di due persone comuni, la meneghina Sara e il cagliaritano doc Enrico. Tra lavoro, figli e allenamenti, il format segue passo a passo la loro vita quotidiana e la preparazione alla gara. L’obiettivo, naturalmente, è portarla a compimento e vincere una sfida personale ancora prima che sportiva.  
Nel secondo semestre, il reality sarà tradotto in inglese e lanciato su Bike Channel UK, Germania e Spagna.

I SOCIAL
L’evento è presente anche su Facebook, dove la pagina ufficiale dell’evento Sardinia Half Triathlon ha già registrato 976 Like da tutto il mondo.

I PARTNERS
Il Sardinia Half Triathlon è reso possibile grazie al sostegno dei seguenti partner istituzionali: Autorità Portuale di Cagliari, Regione Sardegna, Comune di Cagliari, Comune di Quartu Sant’Elena. La gara è inoltre patrocinata dal comitato regionale Sardegna del CONI. 
Tanti e di spessore, anche gli sponsor privati che hanno creduto nel Sardinia Half Triathlon: Gensan, Kemo, Tyr, Naturalea, Vodafone, Ambrosio, Parentini, Redbull, Xmetrics, Compressport, Nutrilife, On, Ottica Mameli, Pasta Young, Cascina Ovi, Akern, Sensormedics, Acqua San Giorgio.

Sul sito ufficiale dell’evento http://half.triathlonpoint.com/ è in allestimento una sezione Press, che conterrà il modulo di accredito, le istruzioni per l’accesso alla gara, il press kit distribuito durante la conferenza stampa odierna e i comunicati successivi.


In questo articolo: