Consegnata al Presidente Pais la Costituzione in Braille: il bel gesto di ciechi e ipovedenti sardi ai politici

Dopo il Presidente della Repubblica e i Presidenti del Senato e della Camera una copia della Costituzione in Braille è stata consegnata , stamattina a Cagliari, al Presidente del Consiglio regionale Michele Pais da Francesco Santoro, presidente dell’Unione Italiana Ciechi e degli ipovedenti sardi

Dopo il Presidente della Repubblica e i Presidenti del Senato e della Camera una copia della Costituzione in Braille è stata consegnata , stamattina a Cagliari, al Presidente del Consiglio regionale Michele Pais da Francesco Santoro, presidente dell’Unione Italiana Ciechi e degli ipovedenti di Sassari.

“Le consegniamo – ha detto Francesco Santoro – questo libro a nome di tutti i ciechi del Nord Sardegna con la richiesta di aiutarci a stamparlo e a diffonderlo in tutte le biblioteche isolane”.

Il Presidente Pais ha assicurato la massima disponibilità: “Già nella scorsa legislatura il Consiglio regionale ha deciso di stampare e diffondere lo Statuto sardo in Braille. Sono convinto che sia importantissimo dare la possibilità a chiunque di entrare nei luoghi di lettura e poter accedere ai libri fondamentali per la nostra formazione”.

Per il Presidente del Consiglio è necessario abbattere le barriere che non sono solo quelle architettoniche. “Da sempre sostengo – ha proseguito Michele Pais – che purtroppo i “portatori di handicap” sono “ricevitori di handicap” . Uno degli obiettivi di  questa legislatura, sarà anche quello di cercare di abbattere le barriere culturali e permettere a chiunque, in qualunque condizione, di accedere ai servizi e di poter condurre una vita meno difficile”.


In questo articolo: