Cittadella-Cagliari 0-0, la squadra di Ranieri non passa e stenta contro i veneti in dieci per 35 minuti

Chi si era illuso che con Ranieri la serie B fosse facile si è dovuto ricredere: il Cagliari pareggia col Cittadella, non segna nonostante 35 minuti in superiorità numerica, con i padroni di casa in dieci per un’espulsione. Cagliari lento e macchinoso

Chi si era illuso che con Ranieri la serie B fosse facile si è dovuto ricredere: il Cagliari pareggia col Cittadella, non segna nonostante 35 minuti in superiorità numerica, con i padroni di casa in dieci per un’espulsione. Cagliari lento e macchinoso, quasi impalpabile in attacco dove solo Dossena con due occasioni e Falco con un tiro esterno hanno messo in pericolo la difesa di casa. Rispetto all’era Liverani il Cagliari è parso più organizzato ma stavolta poco determinato nel cercare una vittoria che serviva a tutti i costi, soprattutto dopo le vittorie di Genoa e Reggina.

Due punti persi contro la quartultima in classifica, segno che l’euforia non basta ma questa squadra ha bisogno di tempo e soprattutto di rinforzi. E’ stata una brutta partita, tardivi anche i cambi di Ranieri che ha bocciato Luvumbo inserendolo solo negli ultimi 5 minuti, preferendogli prima un inguardabile Millico. Ora la situazione si fa dura, ma c’è tempo per migliorare e puntare ai playoff. A cominciare dalla prossima sfida in casa con la Spal.


In questo articolo: