Castadias come il Messico, lunedì al via la Noche del los muertos

Una serata emozionale da brivido, e gratuita, per la valorizzazione del territorio e che rievoca le vibrazioni uniche del “Dia de los Muertos”, la manifestazione messicana, sospesa tra il macabro e il carnevalesco, che commemora i defunti. Il sindaco Murgioni: “Un evento culturale che ci consente di allungare la stagione turistica”. Appuntamento lunedì 31 ottobre alle 20: 30 al teatro Sa Mandria

A Castadias la Noche de los Muertos.
Una serata emozionale da brivido, e gratuita, per la valorizzazione del territorio. Una serata di gala che rievoca le vibrazioni uniche del “Dia de los Muertos”, la manifestazione messicana, sospesa tra il macabro e il carnevalesco, che commemora i defunti. Il sindaco Murgioni: “Un evento culturale che ci consente di allungare la stagione turistica”. Appuntamento lunedì 31 ottobre alle 20: 30 al teatro Sa Mandria
A Castiadas le calde atmosfere del Messico. Nella notte tra il 31 ottobre e il primo novembre, ombre e luci faranno da sfondo a un evento emozionale da brivido: la Noche de los Muertos. Una serata di gala che rievoca le vibrazioni uniche del “Dia de los Muertos”, la manifestazione, tipica del paese centroamericano, sospesa tra il macabro e il carnevalesco, che celebra i defunti con manifestazioni variopinte e frizzanti. La serata, coi suoi colori vivaci e le sue note horror, mira a valorizzare uno dei siti culturali più importanti della zona: il teatro Sa Mandria. La serata è organizzata nell’ambito del piano di promozione del territorio “Love Is Wedding”, approvato dal Comune e volto a fare di Castiadas la località regina delle nozze in spiaggia in Sardegna.
Nella Noche de los Muertos, gli ospiti saranno accompagnati lungo un percorso sensitivo ed emozionale attraverso un cimitero festoso e realistico costruito dentro il teatro. E saranno catapultati in un vortice di contrasti tra lapidi e colori, musiche e nebbie, profumi e croci, palpiti e degustazioni, in un gala tutto da scoprire, caratterizzato anche dalle esibizioni di musicisti, acrobati e ballerini. Le suggestioni create dagli allestimenti realizzati da professionisti di altissimo livello (del settore event planning, moda, immagine, video e  fotografia) metteranno in risalto la bellezza unica del sito. La regina della serata sarà la “sposa cadavere” che per l’occasione avrà il volto superbo e delizioso della miss Serena Caredda, appena incoronata a Taormina “Una ragazza per il cinema”, titolo di rilevanza nazionale.
 “Per la nostra comunità è un appuntamento importante”, dichiara il sindaco Eugenio Murgioni, “grazie a quest’evento l’amministrazione ha protratto la chiusura della stagione turistica. Castiadas si fa portavoce di un’opportunità celebrativa molto preziosa, che, integrando la tradizione sarda con quella messicana, testimonia la cura dell’aspetto culturale del proprio territorio. Un’occasione”, aggiunge, “di condivisione per tutte le famiglie e i visitatori che vogliono godere di una gioiosa giornata di festa e di ricordo. Nella speranza che i partecipanti siano numerosi, intendo sottolineare che questa è solo una parte della linea politica a cui l’amministrazione tende: alimentare l’immagine del territorio comunale tramite nuovi servizi offerti e nuovi eventi. Un indirizzo”, conclude, “che porterà ad un ulteriore sviluppo economico e lavorativo della comunità”.
“Da decenni valorizziamo il territorio e i luoghi della storia attraverso eventi mai visti prima”, spiegano Alessia Ghisoni e Cinzia Murgia, event manager e titolari di Oggi Sposi & Exclusive Wedding, “fondendo le tradizioni della nostra terra con le culture del resto del mondo. Abbiamo voluto ispirarci alle sensazioni vissute nel Dia del los muertos in Messico, dove si festeggia per diversi giorni la commemorazione dei morti e il ricongiungimento coi propri cari defunti anche con maschere, trucchi e vestiti colorati. Stiamo cercando”, aggiungono, “di venire fuori da un periodo storico terrificante, quello del Covid, durante il quale tutto il comparto del wedding e degli eventi è stato messo in ginocchio. E ironicamente è stato rappresentato un cimitero. Dal quale siamo pronti a rinascere”.
L’appuntamento è per lunedì 31 ottobre alle 20: 30 al teatro Sa Mandria di Castiadas. L’evento è gratuito e aperto al pubblico.


In questo articolo: