Capoterra, processione e accensione del fuoco per la festa di Sant’Antonio Abate

Il sindaco Beniamino Garau “in occasione della celebrazione rivolge un caloroso invito a tutta la popolazione per le manifestazioni, civile e religiosa, che si terranno nel centro storico”

Capoterra festeggia Sant’Antonio Abate: un ricco programma religioso e civile per tutta la giornata di oggi.

Una tradizione che non passa inosservata, anzi, da rispettare e celebrare in tutte le sue forme che culminerà con l’accensione del fuoco questa sera, momento sicuramente più sentito e partecipato.

Il sindaco Beniamino Garau “in occasione della celebrazione rivolge un caloroso invito a tutta la popolazione per le manifestazioni, civile e religiosa, che si terranno nel centro storico”.

Ecco il programma completo: presso la chiesa di San Francesco alle ore 17:30 il Santo Rosario che anticiperà la messa solenne in onore di Sant’Antonio Abate, animata dal coro parrocchiale diretto dalla Maestra Mariangela Marras.

Alle 19 partirà la processione col simulacro del Santo, su cocchio a buoi, accompagnata da cavalieri, gruppo folk, confraternite, suonatori di launeddas, organetto e fisarmonica.

Itinerario: Chiesa di San Francesco, via Kennedy, via Trento, via Isonzo, via Amendola, via Colombo, via Satta, via Gramsci, Parrocchia di Sant’Efisio.

Il programma civile invece si svolgerà in corso Gramsci e piazza Sardegna: alle ore 16, esposizione degli hobbisti, friggitori, prodotti artigianali del territorio e giocatori de sa murra.

Alle 19:45, accensione e benedizione del fuoco.

Seguirà l’animazione con canti tradizionali del coro campidano di Assemini e la sfilata delle maschere dei “Is Cerbu” di Sinnai.

Alle ore 21:15, “Karma” in concerto.

 

 


In questo articolo: