Capoterra, piazzale del negozio usato come discarica: protestano i cittadini

Decine di sacchi, contenitori di sapone e rifiuti di ogni tipo a ridosso del verde pubblico


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Il piazzale di un negozio scambiato per discarica: protestano i cittadini contro chi getta le buste dell’immondizia nelle aiuole di via Cagliari a Capoterra. Questa volta la diatriba infinita sulla raccolta dei rifiuti c’entra nulla: non si tratta dei sacchi che giacciono fuori dalle abitazioni in attesa si essere ritirati dagli incaricati della nettezza urbana bensì di indifferenziata gettata volutamente nelle aiuole del piazzale di un negozio. Non è qualche cartaccia bensì contenitori colmi di spazzatura e altri oggetti, tra i quali barattoli vuoti di sapone liquido che ricoprono il verde adiacente agli alberi. E non sarebbe, tra l’altro, la prima volta, le immagini confermano quanto segnalato da alcuni cittadini che, indignati, si trovano innanzi a spazzatura di ogni tipo. “Dire che siete animali sarebbe un’offesa nei confronti degli animali, fate schifo, il piazzale non è una discarica, per quanto le aiuole non siano curate questo non vi da il diritto di buttare la vostra spazzatura in un luogo pubblico” sbotta un cittadino. Insomma, l’inciviltà di pochi sembrerebbe essere all’ordine del giorno: uno spettacolo penoso e un danno costante alla comunità.


In questo articolo: