Capoterra, i piani del sindaco Dessì: “Sport, viabilità e nuovo cammino religioso”

Focus sui sindaci della nuova Città Metropolitana. Il primo cittadino di Capoterra Francesco Dessì anticipa i piani in diversi settori strategici, in arrivo importanti progetti e nuovi finanziamenti


Per le ultime notizie entra nel nostro canale Whatsapp

Tanti i progetti  che interesseranno a breve termine il comune di Capoterra sul versante dei lavori pubblici, grazie a una pioggia di finanziamenti della città metropolitana. Ben due milioni di euro per il restyling di Piazza Liori, che interesseranno il parco giochi e l’area sportiva. Che da tempo necessita di un lifting decisivo. E ancora un milione di euro per il ripristino e completamento dell’impianto polisportivo Su Suergiu, con un nuovo campo in erba sintetica e un pista di pattinaggio . E poi focus sulla viabilità sostenibile con il progetto – anch’esso finanziato dai fondi della città metropolitana – che riguarda la pista ciclabile sulla Sp91, che dal centro storico congiunge  Maddalena Spiaggia, da realizzare con 700mila euro. Sono questi i principali interventi su cui punta la Giunta Dessì e che cambieranno il volto della città. E grande è la soddisfazione del primo cittadino, dell’Assessore ai LLPP Silvano Corda e di tutta l’Amministrazione: “Sono opere che faranno fare un salto di qualità  alla nostra cittadina”.

Un progetto a cui gli amministratori del centro costiero tengono particolarmente a cuore, e che prenderà vita grazie ai  cinque milioni di euro (disponibili da subito)   da ripartire su Cagliari, Sarroch, Villa San Pietro, Pula e Capoterra riguarda il Cammino di Sant’Efisio. Soldi freschi necessari a individuare un cammino religioso e riqualificare tutti i siti dove fa tappa il Santo nel suo percorso, dalla Chiesa di Stampace fino a Nora.

“Riqualificare questi siti e creare un cammino oltre che religioso, turistico, in un percorso sicuro per i pellegrini da percorrere a piedi o in bici e alternativo alla SS195. Un grande progetto che si spera di realizzare in breve tempo, potrebbe diventare alla stregua del noto in tutto il mondo, cammino di Santiago di Compostela” commenta Dessì.

 


In questo articolo: