Capoterra, le industrie inquinano ancora il mare di Maramura- VIDEO

Il video di un pescatore amatoriale

Da anni un grosso tubo, proveniente dall’area industriale di Macchiareddu, scarica a mare 24 ore su 24 liquidi dall’aspetto tutt’altro che rassicurante. Gli abitanti denunciano, in esclusiva a Casteddu Online, una torbidita’ dell’acqua marina, sul tratto di costa compreso tra il Maramura e la località Su Loi, spaventosa. Le domande sorgono spontanee e non trovano risposte convincenti a giustificare lo scempio: quel che sembrava essere imputabile alla drammatica alluvione del 2008 viene smentito dal video amatoriale di un pescatore sportivo della zona.
Nel filmato si vede il flusso melmoso fuoriuscire in pressione dal fondale marino fino a diffondersi per miglia e miglia, per la sola felicita’ dei gabbiani  ormai presenti nel punto in pianta stabile. I capoterresi non riescono neppure a vedere i propri piedi fin dalla riva del mare, ed i pescatori sportivi e non, hanno visto mutare radicalmente l’aspetto dei fondali con quantita’ di “fango” depositate che uccidono perfino le poseidonie.
Si spera che l’amministrazione e le autorita’ intervengano a fermare il versamento ed indaghino seriamente su quanto denunciato anche se ormai e’ veramente troppo tardi.

 


In questo articolo: