Campeggiatori sbarcano nel cuore della notte sull’isola di Mal di Ventre: arriva la Capitaneria

Una notte di Ferragosto “speciale” interrotta dall’arrivo della Capitaneria e dal direttore dell’Area marina protetta: campeggiatori sgomberati

Giornata impegnativa per le forze impiegate nell’Area Marina Protetta “Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre”: tra gli interventi svolti c’è stato anche quello legato a un campeggio abusivo. A darne notizia è il comune di Cabras. Nella notte di ferragosto l’Area marina protetta del Sinis è stata contattata dalla Capitaneria di porto per un intervento congiunto con i mezzi dell’Amp. Infatti nella notte è giunta una segnalazione di campeggio abusivo all’isola di Mal di ventre. Presente per l’Area marina protetta il suo direttore Massimo Marras. Le operazioni si sono concluse alle quattro di mattina. Già ieri gli operatori dell’Amp si sono recati all’isola di Mal di ventre per sistemare le corsie di lancio danneggiate nelle giornate precedenti. Il loro intervento ha reso possibile l’arrivo in sicurezza all’isola per bagnanti e imbarcazioni nel giorno di ferragosto, in cui l’afflusso è maggiore.
Oggi è stata avvistata anche una tartaruga marina morta in località Funtana Meiga. Attualmente è allo studio dei tecnici del Centro di recupero del Sinis e successivamente si procederà allo smaltimento. Al CReS è giunta anche la segnalazione di una tartaruga in difficoltà in località Torre del Pozzo. Gli operatori Amp e CReS stanno valutando l’intervento. Alle 19:15 è giunta un’ulteriore segnalazione di una tartaruga in difficoltà in località Villasimius. Attualmente gli operatori stanno procedendo al suo recupero e domani alle prime luci i tecnici del CReS se ne faranno carico con una visita preliminare alla Clinica veterinaria, come da protocollo.


In questo articolo: