“Cambiavento, prima incompiute ora goliardate per pochi intimi”

Duro attacco della consigliera Francesca Ghirra sulla polemica per viale Buoncammino: “Cambiavento organizza goliardate alle quali non partecipano neppure amici e parenti, dopo averci lasciato in eredità una città che faceva acqua”  La replica: ecco l’elenco dei soldi che il Comune sperpera

Sale alle stelle la tensione elettorale. Dopo la manifestazione dei Riformatori che hanno sbeffeggiato Zedda su viale Buoncammino, arriva su Fb la dura replica di francesca Ghirra di Sel: “Mi chiedo come si possa declassare al rango di marciapiede una delle passeggiate più belle e suggestive della nostra città.
E mi chiedo come possano essere considerati interventi di ‘ordinaria amministrazione’ i lavori che sono in corso in ogni quartiere.
Come è possibile che chi è vissuto spendendo i fondi pubblici per asfaltare mezza città sotto elezioni senza averla mai curata e manutenuta durante gli anni di governo abbia ora il coraggio di affermare che l’amministrazioneZedda spaccia per lavori straordinari l’ordinaria amministrazione?
Come è possibile che proprio chi non faceva altro che inaugurare incompiute oggi organizzi goliardate a cui non partecipano neanche amici e parenti?
Vi dobbiamo veramente ricordare cosa è stato fatto al Parco della Musica? O alla Passeggiata Coperta? O alla MEM?
Certo, se non ci fossimo dovuti occupare di intervenire su tutto ciò che non è mai stato fatto (dalla sostituzione delle condotte idriche e fognarie degli anni ’20 alle manutenzioni dell’edilizia residenziale pubblica abbandonata da quando è stata costruita, dai beni culturali agli impianti sportivi, dalla prevenzione del rischio idrogeologico alla riqualificazione di scuole, piazze e strade cittadine, etc.) avremmo potuto lavorare solo su progetti straordinari come la riqualificazione del quartiere di Sant’Elia o del lungomare Poetto. O pianificare interventi a valere sui nuovi fondi europei come, ad esempio, un intervento territoriale integrato per Is Mirrionis da 50 milioni di euro.
Ops… Abbiamo fatto anche quello! E continueremo a lavorare così per i prossimi 5 anni, immaginando nuovi progetti per lo sviluppo della città, senza tralasciare la manutenzione ordinaria.
‪#‎ponirìaunaparti‬ ‪#‎lebugiehannolegambecorte‬ ‪#‎trovaneunaltra‬‪#‎provaciancorapier‬“. 

Nel pomeriggio è arrivata anche la replica di Francesco Sccardo di Cambiavento: “

Cara Francesca,

a giudicare dagli attacchi, insulti, accuse che noi di Cambiavento abbiamo ricevuto, è chiarissimo a tutti che la nostra iniziativa ha lasciato il segno! Vista l’agitazione che mai ci saremmo aspettati di scatenare, ci teniamo a spiegare nuovamente lo scopo della nostra inaugurazione.

Come certamente sai, all’inizio di dicembre è stata fatta l’inaugurazione dei lavori di via Garibaldi con 1.500 bicchieri di vino e 1.000 palloncini colorati. Questa inaugurazione sarebbe stata perfettamente normale se non fosse stato per 3 semplici questioni:

1) I soldi pubblici utilizzati: ben 6.000 € direttamente dalle casse comunali;
2) le inaugurazioni di manutenzioni ordinarie;
3) il fatto che i lavori non erano (e non sono) finiti!

Ecco, abbiamo voluto semplicemente evitarvi una nuova figuraccia e sopratutto un ulteriore inutile sperpero di denari pubblici. La cosa più bella è che ci siamo riusciti. Infatti, con un tempismo più che straordinario (questa volta sì, straordinario!) avete rinunciato con una mossa un po’ goffa all’inaugurazione.

In ogni caso noi siamo stra-felici del risultato che abbiamo ottenuto e anche del numero dei partecipanti (eravamo 28 per una manifestazione di 12 minuti; basta vedere foto o video Emoticon wink ).

Solo un’ultima precisazione: noi di Cambiavento, pur essendo nella coalizione ‪#‎CA_mbia‬ CA_gliari che sostiene Pierpaolo come candidato sindaco, insieme ad altre civiche e ai Riformatori, non siamo i Riformatori e non rispondiamo per loro. D’altra parte noi non verremmo mai a chiederti di rendere conto dell’operato del PD, CD, IRS ecc.”


In questo articolo: